Radiologia Cervignanese

Analisi per monitorare la vostra salute presso la nostra struttura:

Una 'corsia preferenziale' che tutti possono permettersi.
Spesso, quando chiamiamo i Cup, le liste di attesa per le prestazioni con i ticket non sono brevi, ci vengono offerte più opzioni e non sempre la struttura più celere è quella vicina a casa.
L'alternativa è quella della libera professione.
In teoria le comodità si pagano, ma i nostri prezzi spesso non superano i ticket che prevedono per ogni prestazione 10 euro di contributo al sistema nazionale.
Da noi è possibile ottenere un appuntamento anche nel giro di una settimana e per essere più concorrenziali e pesare di meno sulle tasche dell'utente, abbiamo adottato diverse strategie:
- il sistema "last minute" per utilizzare i macchinari al massimo e 'tappare i buchi' dovuti alla disdetta di una prenotazione.
- prezzi particolarmente vantaggiosi se per alcune prestazioni ci si prenota nei giorni che di norma sono meno affollati.

Risposte via Web degli esami effettuati

- Possiamo spedire i risultati a stretto giro di posta
e per evitare la fila in ambulatorio:
Tramite password fornita permettiamo di vedere le risposte in giornata accedendo al sito dell'azienda.
Invio dati a mezzo e-mail criptata.


Nuovo reparto di ginecologia e ostetricia
La salute della donna dall'adolescenza fino alla menopausa

Pubertà: da bambina a donna
La pubertà dura parecchi anni e l'età d'inizio e fine è molto variabile. Questi cambiamenti di solito avvengono tra gli 8 e i 13 anni e la prima mestruazione, che arriva in media intorno ai 12 anni, ne segna il coronamento.
Talvolta quando gli adolescenti non vedono alcun segno di cambiamento del corpo tipico dell'età puberale si parla di pubertà ritardata.
Un controllo medico per valutare i livelli ormonali, la crescita ossea, i cromosomi o patologie tiroidee può essere utile per escludere alcune malattie causa di tale ritardo.
Quando la metamorfosi fisica si manifesta prima degli otto anni si parla di pubertà precoce.
In caso di crescita del seno o di peluria pubica in una bambina di età inferiore agli otto anni è importante consultare subito il pediatra.

Età fertile
- Malattie a trasmissione sessuale
I papilloma virus (HPV, dall'inglese Human Papilloma Virus) sono un gruppo di circa 100 differenti tipi di virus: alcuni causano infezioni della cute ma oltre 30 di questi sono responsabili invece delle infezioni delle mucose genitali. Tra quelli che interessano le mucose tredici, sono oncogeni,
ossia possono favorire lo sviluppo di tumori del collo dell'utero. L'HPV può presentarsi con piccole lesioni delle mucose (condilomi) o generalmente può non presentare sintomi o gravi disturbi.
Il test HPV hc2 consente di rilevare la presenza del virus e, in caso di positività, di programmare controlli preventivi regolari.
Il pap test permette invece di diagnosticare le lesioni già presenti causate da una pregressa infezione da papilloma virus.
Da alcuni anni esiste un vaccino che previene l'infezione causata dai maggiori ceppi oncogeni (HPV 16 e 18). Il vaccino è indicato per le adolescenti e le giovani donne prima che comincino la loro attività sessuale.

Contraccezione
Metodi ormonali
• La pillola anticoncezionale: la pillola è costituita da un'associazione di ormoni (estrogeni + progestinico). La sicurezza contraccettiva della pillola è la più alta in assoluto.
• Cerotto trans dermico: si tratta di un cerotto da applicare sulla pelle che contiene estrogeno e progestinico. Ogni cerotto dura sette giorni. Dopo tre cerotti segue una pausa di sospensione di una settimana durante la quale la donna ha le mestruazioni. Il meccanismo d'azione del cerotto è comparabile a quello della pillola.
• Anello vaginale: l'anello viene introdotto in vagina e contiene estrogeno e
progestinico che vengono rilasciati ogni giorno a quote fisse. L'anello deve
essere lasciato in vagina per 3 settimane e quindi rimosso.
• Il sistema intrauterino: è un dispositivo intrauterino a forma di T che nel braccio verticale contiene un serbatoio che rilascia un ormone progestinico.
La sua efficacia dura per 5 anni.
È consigliato a donne che abbiano già avuto un figlio e viene inserito dal ginecologo.
Metodi chimici-meccanici
• Preservativo: il profilattico (o condom) non rappresenta solo un mezzo anticoncezionale ma è l'unico che protegge anche dalle malattie sessualmente trasmissibili e dall'infezione da HIV (AIDS).
• La spirale: è costituita da un materiale plastico che nel braccio verticale ha avvolta una spirale di rame. Viene introdotta dal medico nell'utero e va sostituita ogni 5 anni. Il dispositivo rilascia ioni
rame che modificano l'ambiente intrauterino ed inibiscono la risalita degli spermatozoi e l'eventuale impianto dell'ovulo.
• Il diaframma: è costituito da un cappuccio di gomma che separa la vagina dal canale
cervicale impedendo l'ingresso degli spermatozoi.
È necessaria un'adeguata formazione per applicarlo correttamente.
Contraccettivi chimici: includono tavolette, ovuli, coni e creme.

La gravidanza
La tendenza alla medicalizzazione spesso porta a pensare alla gravidanza come a una "malattia". In realtà è un processo fisiologico e circa il 90% delle gravidanze decorre senza particolari problemi o complicanze. Al fine di tutelare la madre e il nascituro nel corso della gravidanza si effettuano una serie di esami ed accertamenti al fine di poter effettuare tempestivi trattamenti e limitare le eventuali conseguenze materno-fetali.
Durante i nove mesi di gestazione dovranno essere eseguiti esami ematici e strumentali per la valutazione della salute della mamma e del bambino a scadenze determinate.
La prima visita ostetrica deve essere eseguita entro il primo trimestre di gravidanza.

La menopausa
La menopausa non è una malattia, ma una tappa fisiologica importante nella vita di ogni donna.
L'arrivo della menopausa (fisiologica, farmacologica o conseguente ad intervento chirurgico) rappresenta per ogni donna un momento traumatico, per le sue pesanti implicazioni a livello sia fisico che psicologico.
Ecco perché è quanto mai auspicabile un approccio globale rispetto al tema della menopausa.
La terapia ormonale sostitutiva proposta negli anni novanta come panacea ed elisir di lunga vita, demonizzatanegli ultimissimi anni, è stata recentemente oggetto di accesi dibattiti che hanno diviso in due il mondo scientifico e l'opinione pubblica. A pagarne le spese sono le donne che, pur in presenza di indicazioni all'utilizzo di questa importante terapia si dilaniano in mille dubbi e inutili sensi di colpa.
Come sempre l'atteggiamento vincente è quello che risiede in un'attenta e accurata personalizzazione di ogni cura medica: la terapia ormonale sostitutiva non è esente da questa necessità.
Rimane un fondamentale strumento terapeutico per quelle donne che presentano una menopausa complicata da sintomi fastidiosi che interferirebbero pesantemente con la qualità della loro vita. È altrettanto vero che la terapia ormonale sostitutiva non è necessaria per ogni donna che si affaccia a questa nuova fase della vita che, come abbiamo detto fin dall'inizio, non è una malattia!
Prima di iniziare una terapia ormonale è indispensabile sottoporsi ad esame clinico atto ad escludere controindicazioni:
- Visita ginecologica con pap test;
- Mammografia;
- Esami ematochimici generali (da valutare di volta in volta in relazione alla paziente).

Il nostro ambulatorio di ginecologia e ostetricia 
si occupa della salute della donna dall'adolescenza fino alla menopausa, i nostri specialisti si dedicano alla diagnostica delle patologie ginecologiche più frequenti, delle problematiche relative all'adolescenza (counselling per contraccezione, vaccino HPV), del monitoraggio della gravidanza (prescrizione di esami ematochimici, visite ostetriche, ecografie ostetriche, counselling per la diagnosi prenatale) della prevenzione per la donna in menopausa (counselling per la terapia sostitutiva, visite, valutazione dello spessore della rima endometriale).


La medicina estetica
Migliorare il benessere psicofisico

L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha recentemente esteso il concetto di salute, definendola come il completo benessere psicofisico della persona, riconoscendo quindi anche l'importanza della medicina estetica per il raggiungimento della piena accettazione del proprio aspetto fisico.
 
La medicina estetica, nata recentemente come metodica correttiva ausiliaria alla chirurgia estetica, è una disciplina che si propone di correggere gli inestetismi del corpo con metodiche soft, quindi meno invasive.
Ha il ruolo, oltre che di medicina correttiva, anche di medicina preventiva al fine di correggere i comportamenti errati del paziente. Così facendo, oltre agli inestetismi si possono prevenire anche determinate patologie, come il melanoma, insegnando al paziente ad esporsi al sole in modo corretto. La medicina estetica si pone quindi ad un livello complementare e non alternativo rispetto alla chirurgia estetica, poiché si occupa di prevenzione e successivamente di correzione di piccoli difetti con mezzi non chirurgici.
Disciplina strettamente correlata alla medicina estetica, la medicina antiaging è indirizzata al mantenimento, il più a lungo possibile, della forma fisica e psichica, riducendo contemporaneamente il decadimento che si accompagna all'età. L'insieme di queste discipline dà corpo a una materia più vasta che si può definire "medicina del benessere", caratterizzata dal raggiungimento di una buona condizione di salute e di efficienza psicofisica.

Chiedi oggi stesso la tua personale valutazione estetica, scopri un team di professionisti esperti e tutta la sicurezza che solo una struttura specializzata può offrirti.